PAN BRIOCHE MORBIDISSIMO

PAN BRIOCHE MORBIDISSIMO

È stata una ricetta tanto desiderata quanto faticata. Ci sono volute tante sperimentazioni e tentativi, ma alla fine ecco qui: il PAN BRIOCHE MORBIDISSIMO.
È un lievitato dolce, che richiede tempo e attenzione, ma che regala anche la grande soddisfazione di avere un prodotto incredibile a casa tua!!

CHIARA’S BAKERY CONSIGLIA
  • Per realizzarlo: è bene avere in casa una planetaria e armarsi di un pò di tempo per la realizzazione di questo dolce. Ti consiglio di seguire bene tutti i passaggi descritti su questa ricetta, per ottenere anche voi un risultato da wow assicurato
  • Come servirlo: è perfetto con qualsiasi crema sfaldabile, ancora meglio se al pistacchio, secondo me; oppure con una crema al mascarpone o dell’irresistibile zabaione o qualche confettura alla frutta. Sbizzarritevi e gustatevi il vostro Pan Brioche come meglio credete!
  • Qui il burro fa la differenza, quindi qui la dieta non esiste, almeno per qualche morso 😉

ricetta-pan-brioche-morbidissimo

Ed ecco un video goloso della mia rubrica Instagram #MANGIACONME dove mangio questa dolcezza qui:

PAN BRIOCHE MORBIDISSIMO

Ingredienti

Lievitino

  • 10 g lievito di birra fresco
  • 100 g acqua tiepida
  • 150 g latte intero
  • 1 cucchaino miele d'acacia

Impasto Pan Brioche

  • 500 g farina 0 Manitoba Americana di Farine Magiche
  • 2 uova
  • 150 g burro
  • +50 g burro (per sfogliatura)
  • 150 g zucchero finissimo
  • 8 g sale fino
  • 1 scorza arancia
  • 1/2 bacca vaniglia
  • 1 cucchaio miele d'acacia

Istruzioni

  1. Inizia ad aromatizzare il burro con la scorza d’arancia: ammorbidisci il burro in microonde per 30/60 secondi, poi copri con pellicola e metti in frigo

LIEVITINO

  1. In una ciotola a parte fai il lievitino, quindi unisci acqua tiepida, latte intero, lievito di birra fresco e miele, mescola con una forchetta per amalgamare bene il tutto e copri con una pellicola trasparente, facendolo riposare per 40 minuti a temperatura ambiente (io l’ho messo dentro al forno spento) 

1° PARTE / L'IMPASTO

  1. Passati i 40 minuti, dividi i tuorli dagli albumi e sbatti solo gli albumi con una frusta a mano, fino a vedere una “schiumetta”

  2. Versa il lievitino nella planetaria e versa sopra gli albumi sbattuti; aziona la planetaria a velocità 1, utilizzando il gancio a foglia. Aggiungi poco alla volta la farina, che dovrà essere assorbita bene creando una maglia di impasto: solo così si può procedere ad inserirne altra. L’importante è non seccare l’impasto! 

  3. Versata la maggior parte della farina, aggiungi un tuorlo, poi parte dello zucchero e parte della farina, continuando l’inserimento degli ingredienti in quest’ordine. Quando inserisci l’ultimo tuorlo, aggiungi il sale

  4. Riprendi l’impasto con una spatola e poi aggiungiamo gli ingredienti grassi insieme alle bacche di vaniglia: incidi la vaniglia ed estrai i semi con la punta del coltello. Aggiungi, quindi, la vaniglia, il burro aromatizzato poco alla volta e infine il miele. Incorporato il tutto, cambia il gancio con la spirale e continua ad impastare per 18 minuti a velocità 1

  5. Trasferisci l’impasto sul tavolo e avvolgendo l’impasto con le mani, tiralo verso di te, donando all’impasto una forma rotonda. Ora metti l’impasto in un contenitore alto, non infarinato e coperto dalla pellicola oppure dal coperchio stesso del contenitore. Fai riposare 1 ora in forno con luce accesa, a una temperatura di 26°

  6. Sciogli leggermente il burro e mescolalo, riducendolo a crema e non liquido. Se lo scaldi troppo, mettilo in frigo per ottenere la consistenza desiderata

    ricetta-pan-brioche-morbidissimo

2° PARTE / LE PIEGHE

  1. Stendi impasto tirandolo per tutte e quattro le estremità, poco alla volta, delicatamente, formando così un rettangolo, sul quale spennellerai il tuo burro ridotto a “pomata”; spalma il burro grossolanamente con un pennello in silicone. 

    ricetta-pan-brioche-morbidissimo
  2. Infine, inizia a fare le pieghe. Parti dal lato corto del rettangolo, che porterai a piegarlo fino a metà impasto; stesso tipo di passaggio con l’altro lato corto, che si incontrerà così con il primo (si incontra e non si sovrappone). Fare ora la terza piega, portando un lato sopra l’altro. Ora coprire con una ciotola grande, oppure con un canovaccio, lasciando riposare per 5 minuti

    ricetta-pan-brioche-morbidissimo
  3. Cospargi l’impasto con un velo (proprio un velo) di farina e con il mattarello, tiralo verso la lunghezza, dopodiche fai altre tre pieghe, partendo sempre dal lato corto, quindi prima piega verso il centro, seconda piega dall’altro lato verso il centro e terza, sovrapponendo i due. Copri con una ciotola o canovaccio per 5 minuti

  4. Cospargi con un velo di farina e tira l’impasto con il mattarello, sempre verso la lunghezza, eseguendo poi le pieghe come la prima volta. Lascia riposare per altri 5 minuti coperto da una ciotola o canovaccio

    ricetta-pan-brioche-morbidissimo

3° PARTE / MATURAZIONE

  1. Metti l’impasto dentro la ciotola, coperta e sigillata dalla pellicola, lasciando riposare in frigo per un ora. In questo momento avviene la maturazione dell’impasto. 

4° PARTE / MANCA POCO E...IN FORNO!

  1. Ora che l’impasto è maturato e freddo, rovescialo sul tavolo o sul tuo piano di lavoro e, aiutandosi con una bilancio ricoperta di pellicola per sporcarla il meno possibile, crea pallina di impasto da 50g l’una, si formeranno così 22 palline di impasto, che si disporranno su una teglia rettangolare o circolare da forno, una a fianco all’altra. Copri la teglia con della pellicola e fai riposare e crescere le palline in forno con luce accesa (26°) fino al raddoppio, quindi per circa un’ora

    ricetta-pan-brioche-morbidissimo
  2. Spennella le palline con il nostro burro ridotto a “pomata”, copriamole di zucchero bianco granulato e metti in forno preriscaldato a 170° per 30 minuti

Note

Le palline sono troppe per le tue esigenze?? Niente paura, puoi congelarle in freezer appena hai formato le palline di impasto crude, assicurandoti di averle protette/sigillate per bene con della pellicola. Mi raccomando, non farle lievitare, mettile subito il freezer! 

 

Provateci anche voi e condividete i vostri dolci bellissimi e buonissimi usando
#letortedeipupini
Sono quasi sempre qui, su Instagram, vi aspetto!

2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta