“GASIE” FRITTE – LE FRITTELE COI FIORI D’ACACIA

“GASIE” FRITTE – LE FRITTELE COI FIORI D’ACACIA: LE MIE FRITTELLE PREFERITE

Quanto amo queste “gasie” fritte!! Le conoscete? Sono le Frittelle coi Fiori d’Acacia che si fanno solo ed eslusivamente nel mese di maggio, ovvero quando gli alberi ci regalano questi fiori dolci e delicati.

In questi giorni, infatti, gli alberi di acacia sono ricchi di questi fiori e bisogna sbrigarsi a mangiarli, perché hanno vita breve!
Questi fiori sono perfetti da fare fritti e fin da piccola adoro la primavera anche per questo!
Dato che mamma è specializzata in questi fiori, la ricetta della pastella è sua e come al solito è divina.

 

"GASIE" FRITTE

Preparazione 20 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 25 persone

Ingredienti

  • 3 uova
  • 3 cucchiai zucchero bianco
  • 260 g latte
  • 315 g farina
  • q.b fiori di acacia
  • q.b olio di arachidi

Istruzioni

  1. Mettere a bagno i fiori per 10 minuti, distenderli poi su un canovaccio e farli asciugare un pò

  2. Dividere i tuorli dagli albumi; montare gli albumi a neve e mettere da parte

  3. Montate i tuorli con lo zucchero e triplicarne il volume. Aggiungere poi il sale, il latte, la farina e amalgamare bene. Da ora in poi non utilizzate più le fruste elettriche, bensì un leccapentole e incorporate gli albumi montati a neve, mescolando dall'alto verso il basso - in questo modo la frittella sarà molto soffice

  4. Mettete la pastella in frigo e mentre riposa, prendete un pentolino fondo di medie dimensioni, circa 18cm di diametro, riempiendolo per metà con l'olio; l'olio sarà pronto quando avrà raggiunto una temperatra di 190/200° (se non avete un termomentro, fate la prova con il manico di un mestolo: intingetelo nell'olio, fino a toccarne il fondo e se farà le bollicine intorno ad esso, l'olio è arrivato a giusta temperatura per la frittura)

  5. Opzione A) Prendete il fiore intero e intingerlo prima nella pastella e subito dopo nell'olio bollente; 

  6. Opzione B) Staccate i fiorellini dal gambo e metterli nella pastella, poi, aiutandosi con un cucchiaio, inserire la dose presa nell'olio bollente; 

  7. Quando la frittella diventa dorata togliere e mettere nella carta assorbente e subito dopo passatela nello zucchero

Note

Mangiateli caldi e accompagnati con il miele di acacia, sentirete che bontà!

7

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *